Categoria Azienda Sicura

Home » Categoria Azienda Sicura
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Applicazione del Protocollo condiviso di regolamentazione per il contrasto e il contenimento del COVID-19 nei luoghi di lavoro

Sintex

Facciamo chiarezza sul ruolo del Comitato aziendale nel periodo di emergenza


Clicca qui per scaricare un facsimile di verbale del Comitato

Il giorno 24 aprile 2020 è stato integrato il "Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro" sottoscritto il 14 marzo 2020.

L'aggiornamento si è reso necessario in vista dell'avvio della Fase 2 che prevede la ripresa graduale delle attività professionali e  produttive .

Il documento tiene conto dei vari provvedimenti emanati dal Governo, dal  Ministero  della  Salute e contiene  linee  guida  condivise  tra  le  Parti  per  agevolare  le  imprese  nell’adozione  di  protocolli  di sicurezza anti-contagio,  ovverosia  Protocollo  di  regolamentazione  per  il  contrasto  e  il  contenimento della diffusione del virus COVID 19 negli ambienti di lavoro.  

La  prosecuzione  delle  attività  produttive  può  infatti  avvenire  solo  in  presenza  di  condizioni  che  assicurino  alle  persone  che  lavorano  adeguati  livelli  di  protezione.  La mancata  attuazione  del  Protocollo  che  non  assicuri  adeguati  livelli  di  protezione  determina la sospensione dell’attività fino al ripristino delle condizioni di sicurezza.

Con il ricorso al lavoro  agile  e  agli  ammortizzatori  sociali,  soluzioni  organizzative  straordinarie,  le  parti  intendono  favorire  il  contrasto  e  il  contenimento della diffusione del virus.

Il medesimo Protocollo è inserito come “allegato 6” al decreto del presidente del consiglio dei ministri del 26 aprile 2020.

 

Applicazione del Protocollo: Comitato

All'interno del Protocollo, al punto 13, è prevista la costituzione in azienda di un Comitato per l'applicazione e la verifica delle regole del protocollo di regolamentazione, con la partecipazione delle rappresentanze sindacali aziendali e del RLS.

A seguito dell'entrata in vigore del DPCM 24/04/2020, vengono di seguito elencate alcune importanti novità:

  • per il reintegro progressivo di lavoratori dopo l’infezione da COVID19, il medico competente, previa presentazione di certificazione di avvenuta negativizzazione del tampone secondo le modalità previste e rilasciata dal dipartimento di prevenzione territoriale di competenza, effettuerà la visita medica precedente alla ripresa del lavoro, a seguito di assenza per motivi di salute di durata superiore ai sessanta giorni continuativi, al fine di verificare l’idoneità alla mansione” (D.Lgs 81/08 e s.m.i, art. 41, c. 2 lett. e-ter), anche per valutare profili specifici di rischiosità e comunque indipendentemente dalla durata dell’assenza per malattia.
  • nell’ambito dei DPI già individuati, è previsto, per tutti i lavoratori che condividono spazi comuni, l’utilizzo di una mascherina chirurgica.